U.O. Polizia Locale

amministrazione trasparente
albo pretorio
pubblicazioni di matrimonio
pubblicazioni di matrimonio
Comune di Zevio
Polizia Locale

Il Responsabile del Corpo di Polizia Municipale è il Comandante Sig. Cavallaro Renato  che svolge funzioni dirigenziali dell’Unità Organizzativa Vigilanza su decreto di nomina del Sindaco.

Componenti del Corpo di Polizia Locale:     

Comandante 
- Sig. Cavallaro Renato


Agenti
- Gasperini Enzo
- Serafin Anna
- Bonini Lorenza
- Cervato Michele
- Cassin Andrea

Istr. Amm.vo  - Lucchini Michela

Orario di apertura al pubblico Recapiti

lunedì e venerdì 9.30 – 12.30

martedì e giovedì 17.30 – 18.30

Tel. 045/6068444
Per inviare documentazione inerente pratiche di ufficio:

comunedizevio@comune.zevio.vr.it

OPPURE

zevio.vr@cert.ip-veneto.net
Per contattare l’ufficio per informazioni

vigili@comune.zevio.vr.it
comandantepl@comune.zevio.vr.it


La Polizia Locale offre alla comunità una serie di servizi diversificati: dalla prevenzione al controllo, dalla tutela alla repressione, dall’informazione all’orientamento.

Garantisce operatività e interventi per 12 ore giornaliere con agenti che, nonostante la limitazione delle risorse umane, garantiscono la presenza in rapporto alle esigenze specifiche del servizio.

Gli agenti operano sul territorio servendosi sia dei mezzi sia con pattugliamenti a piedi per svolgere verifiche programmate (accertamenti, sopralluoghi, controlli, indagini,) e interventi d’emergenza, sulla base delle richieste dei cittadini sia al Comando che tramite il numero del telefono cellulare di pronto intervento della pattuglia.

Nel periodo estivo, vengono svolti servizi serali e notturni al fine di dare risposte pronte e immediate alle richiesta dei cittadini e per garantire migliori condizioni di sicurezza e tranquillità, inoltre, alcuni servizi vengono svolti anche in occasione di manifestazioni, al fine di garantire la massima sicurezza e incolumità dei partecipanti. 

Sicurezza della circolazione stradale

La Polizia Locale è organo di Polizia Stradale, così come previsto dall'art. 12 del Codice della Strada e le competenze che ne derivano in materia di circolazione stradale, si concretizzano in attività di prevenzione, controllo, rilievo e repressione, sulla base di quanto previsto dalla normativa vigente.

La presenza capillare sul territorio è già di per sè espressione di sicurezza stradale,  perché permette di intervenire tempestivamente laddove si riscontrino comportamenti non corretti e per risolvere situazioni critiche.

Questo tipo di servizio è garantito 12 ore consecutive giornaliere.

L’attività  comprende anche tutti gli aspetti ed attività correlate alla repressione delle violazioni al Codice della Strada, al rilievo di incidenti stradali, alle segnalazioni di particolari situazioni per le cui soluzioni è necessaria la collaborazione di altri Enti o settori del Comune (per esempio anomalie del manto stradale, malfunzionamenti di impianti semaforici...).

Incidente stradale

L’articolo 11 del nuovo codice della strada al 4 comma prevede la possibilità di chiedere agli organi di Polizia di cui all’art. 12 le informazioni acquisite relativamente agli incidenti stradali, alla residenza e al domicilio delle parti, alla copertura assicurativa dei veicoli e ai dati di individuazione di quest’ultimi.
Incidenti con soli danni a cose - Le informazioni, la presa visione del fascicolo e le copie degli atti possono essere date con le modalità previste dalle legge 7.08.1990 n. 241 e dal regolamento comunale di accesso agli atti e documenti.
Incidenti con feriti - Il rilascio delle copie della documentazione delle attività di P.G. compiute a seguito di incidenti stradali con feriti, avviene entro 30 giorni dalla richiesta.
Incidenti mortali – Il rilascio della documentazione viene effettuato dall’Autorità Giudiziaria.

Contravvenzioni

La Polizia Locale ha un ufficio specializzato che si occupa esclusivamente dell'elaborazione dei verbali di contravvenzione

Dopo la redazione da parte degli agenti, segue l’inserimento nel sistema informatico  e l’iter di legge  fino alla loro archiviazione cartacea per pagamento o annullamento a seguito di accettazione di ricorso.

Oltre ai verbali redatti dai propri Agenti di P.L.  il Comando è competente anche per  tutti i verbali di Legislazione speciali, qualora il loro ricorso sia di competenza del Sindaco, redatti da qualsiasi organo di Polizia.

PREAVVISO di accertamento (lasciato sul parabrezza dell’auto)

Il pagamento può avvenire: 
- in misura ridotta del 30% se il pagamento viene effettuato entro 5 giorni dalla  contestazione;
- entro 10 giorni dalla violazione;
- se oltre i 10 giorni si procede alla notifica del verbale con maggiorazione delle spese di accertamento e notifica.

VERBALE di violazione notificato tramite posta con modulo prestampato
VERBALE contestato immediatamente sulla strada

 

Il pagamento può avvenire:
- in misura ridotta del 30% se il pagamento viene effettuato entro 5 giorni dalla contestazione o notificazione, la riduzione non è prevista per le violazioni che prevedono la confisca del veicolo e la sanzione accessoria della sospensione della patente di guida;
- entro 60 giorni dalla violazione;
- se il pagamento non avviene entro i 60 giorni il verbale diviene titolo esecutivo per l’importo pari al doppio di quello indicato nel verbale e verrà riscosso tramite ruolo esattoriale, con maggiorazione prevista dalla Legge, per ogni semestre di ritardo.

MODALITA’ DI PAGAMENTO delle sanzioni

Il pagamento delle sanzioni può avvenire:
- a mezzo di conto corrente postale indicato nel verbale o nel preavviso
- direttamente presso l’Ufficio Polizia Locale al pagamento, esclusivamente tramite carta bancomat o carta di credito
In caso di smarrimento del verbale o del preavviso, l’interessato può presentarsi con il numero di targa ed il nome del proprietario del veicolo.

Controlli sulla sicurezza urbana ed antidegrado

La vigilanza dei comportamenti e l’intervento, anche su segnalazione, hanno lo scopo di garantire la civile convivenza, attraverso il rispetto delle norme stabilite.

Sono comprese tra le norme le ordinanze del Sindaco contro l'accattonaggio, il disturbo della quiete, gli schiamazzi, il consumo delle bevande alcoliche in luoghi pubblici...

Controlli dell'ambiente

Effettuati per la verifica del rispetto delle norme a tutela dell'ambiente, contro l'inquinamento del suolo e del sottosuolo e si riferiscono a:
- acque di scarico,
- attività di autodemolizione,
- gestione - trasporto - deposito - smaltimento dei rifiuti, con particolare attenzione alle discariche abusive
Comprende inoltre un'importante attività di intervento per prevenire e reprimere il maltrattamento sugli animali domestici, selvatici e d'allevamento.

Controlli edilizi

Allo scopo di tutelare il territorio, la Polizia Locale a supporto dell’Ufficio Tecnico Edilizia Privata, controlla la regolarità delle attività edilizie, reprime eventuali abusi e verifica che i lavori realizzati siano conformi ai permessi rilasciati, attraverso accertamenti di natura amministrativa e giudiziaria.

Tale attività riveste particolare importanza in un Comune come Zevio, dove alcune zone sono sottoposte a vincoli paessaggistico-ambientali o architettonici e l'abusivismo edilizio creerebbe impatti devastanti.

A tutela della salute pubblica e privata, a supporto degli operatori dell’Asl 21 di Legnago, la Polizia Locale verifica anche la salubrità e l'abitabilità degli edifici, con particolare riferimento alla corretta destinazione d'uso degli stessi ed all'affollamento in relazione al numero degli occupanti, riferiti ai parametri stabiliti dalla normativa vigente.

Questo tipo di accertamenti ha perlopiù risvolti a carattere penale.

Controlli commerciali

La Polizia Locale vigila sul rispetto delle normative statali, regionali, dei regolamenti comunali e delle ordinanze del Sindaco da parte degli esercenti di attività di qualsiasi natura: in sede fissa, su aree pubbliche, artigianali, pubblici esercizi, mercati.

I controlli spaziano dalle verifiche delle necessarie autorizzazioni e/o licenze per esercitare tali attività, al rispetto delle norme durante la gestione (per esempio requisiti igienico-sanitari, di sicurezza), ma anche il rispetto della trasparenza dei prezzi o degli orari di apertura stabiliti.

Lo scopo ultimo di questo tipo di servizio è la tutela del cittadino-consumatore.

Il Comando nell’ambito dei propri compiti di vigilanza riceve le comunicazione di chiusura per ferie da parte di esercenti i pubblici servizi.

Controllo impianti pubblicitari

La Polizia Locale controlla la regolarità degli impianti pubblicitari fissi e mobili esposti sul territorio, in particolare sulla collocazione della cartellonistica sulle strade cittadine.

Tali accertamenti sono svolti principalmente per garantire la sicurezza della circolazione stradale (le regole da seguire sono imposte anche dal Codice della Strada, art. 23) e la tutela dei vincoli paesaggistici ed ambientali.

Un impegno particolare è destinato alle verifiche della pubblicità elettorale in occasione delle relative consultazioni, anche per garantire una regolare e paritaria propaganda politica.

Controllo del rispetto della normativa locale

La Polizia Locale, proprio perchè direttamente subordinata al Sindaco della città, conosce minuziosamente tutto l'aspetto normativo locale, dai regolamenti comunali alle ordinanze del Sindaco, che prevedono esplicitamente la sua competenza in materia di controllo.

E' il caso di Regolamenti Comunali di Polizia Urbana, provvedimenti viabilistici, Ordinanze in varie materie.

Accertamenti sulle residenze / Ricongiungimenti famigliari - rinnovo del permesso o della carta di soggiorno

La Polizia Locale svolge attività di verifica circa la veridicità delle dichiarazioni anagrafiche fatte in occasione di cambi di residenza o abitazione  presso  gli Ufficio Demografici nonché per il ricongiungimento familiare  a carico degli stranieri residenti o per il rinnovo del permesso o carta di soggiorno.

E' un'attività volta all'effettivo accertamento dei requisiti per l’acquisizione dei diritti connessi.

Ricevimento e registrazione denunce di cessione di fabbricato da parte di cittadini extracomunitari e dalle Società di Capitali.

Il Comando fornisce l’apposito modulo per le dichiarazioni o riceve l’eventuale modulo già in possesso del dichiarante.

Contrassegno circolazione per invalidi

Il contrassegno di colore "azzurro" consente ai portatori di handicap di entrare nelle Zone a traffico limitato e di sostare senza limiti di tempo negli spazi regolamentati a disco orario ed a pagamento.  Sul nuovo modello saranno trascritti e apposti la data di scadenza, il numero di serie, il nome e il timbro dell’Autorità che rilascia il contrassegno, mentre nella parte retrostante, quindi non visibile, il nominativo e la fotografia del soggetto autorizzato.
L’autorizzazione è valida per qualsiasi veicolo su cui viaggi il titolare della stessa.
Il contrassegno ha validità di 5 ANNI  e viene rilasciato alle persone che abbiano capacità di deambulazione sensibilmente ridotta o impedita
L’autorizzazione viene rilasciata,  mediante apposito contrassegno nominativo intestato all’invalido, previa domanda da presentare al Sindaco corredata da una idonea certificazione rilasciata dal medico legale della ULSS di appartenenza e da nr. 2 foto tessera.
Per il suo rinnovo è necessario presentare un certificato, questa volta del medico curante, che attesti il persistere della situazione di invalidità.
Come fare la richiesta:
recarsi all’ULSS per la visita medica
compilare il modulo prestampato presso il Comando della Polizia Municipale allegando il certificato rilasciato dall’ULSS, e nr. 2 foto tessera.
Tempi di consegna: Il tempo medio per l’espletamento della pratica è di circa 5 giorni.
Costi: il Contrassegno è gratuito.

Parcheggi Rosa

Viene rilasciato contrassegno per parcheggio negli appositi spazi “Rosa” situati nel territorio ed indicati dalla segnaletica orizzontale e verticale, riservato alle donne in stato di gravidanza o con prole neonatale.

Le interessate dovranno presentare richiesta di rilascio Pass per parcheggio “Rosa” utilizzando la modulistica a lato della presente pagina.

Servizi in fiere e manifestazioni

La Polizia Locale è presente ad ogni evento che comporti conseguenze straordinarie al traffico cittadino.

E' il caso del mercato settimanale che cade di Domenica, della Festa della Mela, della Fiera di Santa Toscana e delle manifestazioni di musica leggera, spettacoli teatrali ed eventi sportivi (gare podistiche, ciclistiche).

La maggior parte dei provvedimenti viabilistici sono adottati sulla base di uno studio preventivo (Piano del traffico e della sicurezza) e quindi contemplati in un'apposita Ordinanza del Sindaco; tuttavia è facoltà della Polizia locale intervenire autonomamente, anche in deroga alle ordinanze del Sindaco, con proprie iniziative rivolte alla soluzione di criticità emergenti.

Educazione stradale

A seguito delle varie riforme scolastiche, la conoscenza del Codice della Strada è diventata materia scolastica.

All'interno del Corpo Polizia Locale esiste un gruppo di operatori che si occupa dell'insegnamento dell'educazione stradale  sia presso le Scuola dell'infanzia che presso la Scuola primaria  (tutte le classi dalla 1 alla5) attraverso l’utilizzo di materiale didattico, strumentazioni in uso alla Polizia Municipale, giochi e percorsi rivolti a studenti.

Sono Istruttori e Agenti che, oltre al loro lavoro operativo, svolgono attività sotto molteplici aspetti:
- insegnamento delle prime regole di comportamento sulla strada nelle scuole dell'infanzia e primarie e  nella scuola secondaria di primo grado;
- incontri presso sedi istituzionali rivolti a ragazzi, adulti e anziani per permette un avvicinamento, conoscenza e approfondimento delle regole stradali;
- manifestazioni di piazza.

Accertamenti di Polizia Giudiziaria

La Polizia Locale ha mansioni di Agente/Ufficiale di Polizia Giudiziaria (vedi titolo III del Codice di Procedura Penale) e svolge questo tipo di attività su iniziativa, della quale deve dare tempestiva comunicazione al Magistrato, oppure su delega dello stesso.

Quando svolge questo tipo di mansioni, la Polizia Locale risponde direttamente all'Autorità Giudiziaria, dalla quale dipende in modo esclusivo.
Scopo di queste funzioni è garantire ogni elemento per l'applicazione della legge penale, dalla semplice assunzione di informazioni, alla segnalazione di notizie di reato o accertamenti che assicurino le fonti di prova (sequestri) per la successiva attività degli organi giurisdizionali.

Rinvenimento oggetti smarriti - denuncia di smarrimento

Chi trova un oggetto di cui non conosce il proprietario deve farne consegna al Sindaco del Comune in cui l’ha trovata, tramite la Polizia Municipale che provvederà alla custodia della cosa (mediante deposito) ed al rilascio di una ricevuta.
Trascorso un anno dalla data della seconda pubblicazione del verbale di rinvenimento, senza che alcuno reclami la proprietà della cosa rinvenuta, quest’ultima diviene di proprietà del ritrovatore, ai sensi degli artt. 927 e seguenti del codice civile.

Segnalazione per cattura cani randagi

Si evidenzia che l’iscrizione all’anagrafe canina e conseguente applicazione di microchips viene eseguita tramite veterinari di fiducia.

Rilascio atti

Possono legittimamente chiedere di accedere agli atti di un procedimento amministrativo i seguenti soggetti:
- il destinatario del provvedimento finale che scaturisce dal procedimento;
- le persone a cui il provvedimento può recare un qualsiasi pregiudizio (economico, patrimoniale);
- i soggetti che per legge hanno obbligo o diritto di intervenire nel procedimento;
- i soggetti portatori di interessi diffusi, costituiti in comitati o associazioni a cui il procedimento può recare pregiudizio.

La legittimazione del richiedente è verificata dall’Amministrazione a cui è richiesto l’accesso che, comunque, ha l’obbligo di rispondere anche negativamente ai soggetti non legittimati.
La domanda di rilascio della documentazione non è soggetta a bollo e nemmeno la copia rilasciata.
Rimane a carico del richiedente, solo il costo di riproduzione (fotocopiatura).

In evidenza

Problemi con la tv? - servizio gratuito di assistenza ai cittadini – HELP INTERFERENCE 4G – TV

NUOVO NUMERO TAXI SOCIALE

PIANO DEGLI INTERVENTI - 4a FASE

Programma amministrativo delle 5 liste ammesse per le elezioni comunali del 11 giugno 2017

Avviso adozione variante n.1 al P.A.T.

CARTA DEI SERVIZI SOCIALI

Area Dipendenti
Segnalazioni anticorruzione
Privacy | Note Legali | Webmaster | Sito realizzato da Positive